Padelle ceramiche

Padella_ceramicaLe pentole rivestite in ceramica

Come molti di voi avranno avuto modo di verificare, le pentole e padelle rivestite in materiale ceramico non sono fra gli attrezzi da cucina più semplici da pulire…

Per una buona conservazione, è prima di tutto controindicato lavarle in lavastoviglie, soprattutto con detersivi in polvere: il rivestimento potrebbe risultare danneggiato per azione abrasiva.

Altrettanto controindicato è il lavaggio a mano con spugnette abrasive.

E allora, come le puliamo?

Sempre consigliabile è riempirle d’acqua oltre il livello dello sporco, per un sano ammollo prelavaggio. Però a volte non è sufficiente, soprattutto per rimuovere incrostazioni proteiche (in particolare le tracce di cottura della carne rossa), talvolta miste con grasso.

Ecco la mia esperienza di questi ultimi giorni.

Dopo un pranzetto in famiglia, per esempio a base di salmone con erbette aromatiche fritto in olio extravergine e aglio, dopo il caffè e due chiacchiere l’ultima cosa che si avrebbe voglia di fare è pulire la padella che ha ospitato la pietanza principale! Ci viene in aiuto un prodotto che gli utenti abituali Bensos conoscono bene: lo Sgrassatore Multiuso cod. MC. Spruzziamo lo Sgrassatore sulle parti incrostate della padella precedentemente inumidita con l’acqua (così lo Sgrassatore è meglio veicolato sulle zone sporche), attendiamo un paio di minuti poi passiamo con un foglio di carta assorbente (ne basta poca) e asportiamo lo sporco grossolano, lasciando solo un velo di grasso diffuso. Quindi diamo una rapida sciacquata e ripassiamo la padella con una spugna non abrasiva sulla quale abbiamo deposto poche gocce di detersivo Lavapiatti a Mano cod. PD. Risciacquiamo e asciughiamo: fine del problema!

Padella pulita in 3 minuti, senza rischiare di rovinarla in lavastoviglie, senza bisungere la spugna nel lavaggio a mano, senza sprecare acqua. E senza rimpiangere di aver cucinato il salmone…